Note

Informazioni di varia natura che possono risultare utili a chi visita il nostro sito.

Utilizzo del materiale pubblicato nel sito

I diritti di tutto il materiale contenuto nel sito sono riservati; tuttavia, i testi sono scaricabili e copiabili liberamente.

Chi desidera pubblicare integralmente un testo, stampandolo o riversandolo su supporto elettronico o riportandolo online, ha il permesso di farlo, purché citi l'autore e la fonte da cui lo ha tratto, completa del relativo link a questo sito, ed eviti di apportargli modifiche, eccezione fatta per quelle semplici alterazioni formali che l'uso di un supporto diverso dall'originale inevitabilmente può comportare.

La pubblicazione, in ogni caso, non deve essere legata ad iniziative aventi scopo di lucro, in armonia con le parole nel Vangelo di Matteo 10:8: "gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date".

Sono consentite anche citazioni parziali, sempre con indicazione della fonte, e a condizione che si mantenga inalterato il senso del contesto a cui appartengono, e il loro utilizzo dia gloria al Signore Gesù.

Le immagini presenti nel sito sono prevalentemente originali, e il loro riutilizzo senza permesso non è consentito.
Riguardo alle restanti, qualora non risultino freeware e l'autore ne contesti l'impiego, si provvederà alla loro immediata rimozione.

Un banner utilizzabile come link al nostro sito

Chi desiderasse disporre di un banner del nostro sito, può scaricare uno di quelli che proponiamo:

 

 

Momenti di vita comunitaria

Se il momento più importante della vita della comunità è indubbiamente il culto domenicale (foto in alto), di grande benedizione sono anche le saltuarie occasioni, chiamate agapi, in cui si consuma assieme un pasto (foto in basso), condividendo le pietanze e i sentimenti nel cuore, in fraterna comunione.

culto

agape fraterna

Veglio Jugovac

Veglio Jugovac

Il pastore Veglio Jugovac è ministro dell'assemblea pentecostale "Chiesa Cristiana Evangelica" di Trieste. Convertitosi a Gesù Cristo nel 1967 all'età di 21 anni, dopo 5 anni il Signore Gesù lo ha investito del ministero di pastore. Dal 1972 ha visitato chiese in tutta Italia, e ha partecipato a numerosi convegni e manifestazioni di carattere evangelico. Un impegno portato avanti senza farsi tanta pubblicità, cercando di dare risalto al messaggio di Dio e non allo strumento che lo porta.
Alla fine degli anni '70, in seguito a una visione notturna (simile a quella che ha guidato l'apostolo Paolo ad annunciare il Vangelo in Macedonia), lo Spirito Santo lo ha inviato in missione nella Jugoslavia comunista. Senza trascurare l'opera pastorale a Trieste (né interrompere il necessario lavoro secolare), ha iniziato a predicare il Vangelo anche nelle città della Slovenia e della Croazia, dove, a causa delle limitate libertà religiose, si riunivano clandestinamente, a rischio della propria libertà. Da quella missione il Signore ha fatto sorgere la chiesa di Capodistria e una cellula di credenti a Parenzo.
Ultimamente ha pubblicato un libro di studio intitolato "Gesù è il Signore - Integrazione sinottica dei quattro Vangeli".
Da alcuni anni porta assistenza spirituale e predica il Vangelo anche ai detenuti del Carcere di Trieste.
Degno di nota è anche il suo impegno ultraventennale nella cura pastorale dei credenti evangelici presso le istituzioni scientifiche internazionali con sede a Trieste (International Centre for Theoretical Phisics - ICTP, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati - SISSA, International Centre for Genetics Engineering and Biotechnologies - ICGEB, International Centre for Science and High technology - ICS), attraverso le quali passano annualmente decine di credenti evangelici provenienti da ogni parte del mondo, e che durante la loro permanenza nel capoluogo giuliano frequentano le riunioni della Chiesa Cristiana Evangelica di Trieste.

Leggi tutta la sua testimonianza... 

 

La sala di culto

Questa è la sala in cui periodicamente ci riuniamo per lodare il Signore, pregarLo, ascoltare i messaggi e gli studi portati dai fratelli di cui Egli vuole servirsi.

sala di culto

Il quadro dietro al pulpito

Questo quadro, posto sulla parete di fondo e quindi visibile al di sopra del pulpito, venne dipinto tanti anni fa da un fratello che ne fece dono alla comunità. Esso era presente già in una delle sue prime sedi: uno scantinato umido e disagevole, pieno però del fuoco dello Spirito Santo!

quadro dietro al pulpito