Trascrizioni, per lo più rielaborate ed arricchite, di alcuni dei messaggi predicati all'assembea nel corso delle riunioni di culto o di insegnamento.

Il Signore ci invita a condividere tutti i nostri pesi con Lui e con i nostri fratelli in Cristo. Davvero non è buono per l'uomo stare da solo, e neanche per la donna. La Chiesa, sposa di Cristo, non deve fare più come fece Eva con il primo Adamo. Dobbiamo imparare ad aprire il nostro cuore davanti a Dio.

Gesù ci ha detto di cercare innanzitutto il regno di Dio e la sua giustizia, di desiderare cioè che sia Dio a regnare in noi e attorno a noi, e non più il nostro io. Il re secondo il cuore di Dio è infatti il re che non regna in vista del proprio interesse, ma per fare la volontà di Colui che gli ha affidato il regno.
Questo è l'esempio che Gesù è venuto a darci, perché imparassimo a prendere ogni giorno la via più difficile, scegliendo di servire il Re che ha scelto di servire e non di essere servito.